Brescia – Salerno, 18 aprile 2020.

Carissimi Amici e Carissime Amiche dell’OCSM e del CREAF,

i nostri comuni progetti, l’Osservatorio per la cooperazione e la sicurezza nel Mediterraneo (OCSM) presso l’Università di Salerno e il Centro Ricerche on European Affairs (CREAF) presso l’Università di Brescia, hanno messo le radici da qualche mese, i risultati iniziano ad arrivare. La pandemia non ci ferma, siamo attivi in una serie di iniziative seminariali e di scambio intellettuale anche con colleghi del mondo accademico, italiano e straniero, e della società civile.

Grazie anche al contributo di valenti e giovani collaboratori, stiamo portando avanti una serie di scambi di opinioni sui fatti che riguardano il Mediterraneo e l’Europa, pensiamo che il futuro prossimo ci vedrà impegnati ancora di più su entrambi i fronti per costruire la nuova fase della globalizzazione (diritti, economia, geopolitica, cultura, etc.) all’insegna del New Green Deal dell’Unione europea e della risposta alla pandemia.

Avvertiamo perciò il bisogno di ricordarvi che siamo tutti coinvolti nei progetti e vi chiediamo di partecipare alle attività in cantiere, prendere contatto con queste iniziative attraverso i canali social, contribuire, anche con note sintetiche e di commento, a ravvivare i nostri siti internet, quello già operante dell’OCSM e quello in costruzione del CREAF. Le nostre Newsletter serviranno ad aggiornarvi su tutto quanto verrà organizzato e realizzato per alimentare tra noi la trama dei contatti e ampliare ad altre realtà l’eco delle nostre attività.

Attendiamo le reazioni vostre e dei vostri colleghi e allievi. Tutti i contributi scritti saranno valutati per essere oggetto di pubblicazione.      

Cordialità

Gianfranco Macrì     Cosimo Risi      Alberto Sciumè